Estrattore Bialetti: color rosso intenso, prepara il 30% di succo in più!

estrattore bialetti

Da molti è conosciuto per “l’omino con i baffi”. Stiamo parlando di Bialetti, azienda italiana, notoriamente affidabile, che, oltre alle celebri caffetterie, produce altri apparecchi domestici, compresi gli estrattori Bialetti. Una fama guadagnata nella sua centenaria storia e ancora oggi preservata, tra i leader del suo settore, diffusa con centri vendita diffusi lungo l’intero stivale e pure in altri Paesi europei.

Indipendentemente dall’apparecchio, ha sempre provato a diffondere la nostra cultura attraverso design ricercati, ma anche la qualità costruttiva, fedele ai principi valsi l’affermazione, sin dal 1919, quando in provincia di Verbania aprì un’officina per semilavorati in alluminio. Il boom arrivò anni dopo con la Moka Express, prima macchina in grado di preparare il caffè direttamente a casa, introdotta nel 1933 sul mercato. Esattamente 60 anni dopo Rondine, compagnia specializzata nella produzione di pentolame antiaderente, rileva la società: nel 2001 nasce il Gruppo Bialetti Industrie SPA. Oggi appartengono alla rete oltre 180 store monomarca, dove trovare l’estrattore di succo, ideale per variare il menu quotidiano e migliorarlo con estratti di frutta e verdura fresche, contenenti sali minerali, vitamine, enzimi e altri oligoalimenti indispensabili al corpo umano.

Estrattore Bialetti: color rosso intenso, prepara il 30% di succo in più!

L’elettrodomestico sfoggia un design moderno, distinguibile per il corpo in acciaio inox color rosso intenso, accattivante nello stile, adatto a qualunque cucina. Il modello SLW03 ha dimensioni di 16 x 25 x 43 e un peso di 3 kg; SLW04 ha dimensioni di 15 x 22 x 48 cm e pesa 5 kg; SLW05 ha dimensioni di 17 x 25 x 47 cm e pesa 5 kg; CEN01 ha, infine, dimensioni di 17 x 23 x 46 e pesa 5 kg. Questo prodotto, pensato appositamente per un’estrazione a freddo, è ottenuto con tecnologia a lenta spremitura e senza lama, così da mantenere inalterati gli importanti elementi contenuti. Sul piano delle prestazioni, l’estrattore Bialetti prepara, infatti, il 30% di succo in più rispetto alle classiche centrifughe e permette di conservare ciascun nutriente essenziale presente nella frutta e verdura crude. Inoltre, può anche spremere verdure a foglia larga.

Adatto a principianti ed esperti

Questo estrattore ha tra le qualità principali una sostanziale semplicità e praticità di utilizzo. Basta tagliare la frutta e la verdura in piccoli pezzettini, per poi immetterli: in pochi minuti il drink, di frutta e/o verdura frutta, sarà pronto, consumabile in diversi momenti della giornata. A ogni modo, se l’alimento ha fibre, quali per esempio barbabietole o carote (abbastanza dure e dunque difficile da spremere) è preferibile tagliarlo, anticipatamente, in strisce sottili (1 cm circa) affinché non richieda uno sforzo eccessivo. Si consiglia inoltre di non inserirne troppi insieme, ma lasciare che l’apparecchio sprema ortaggi, uno a uno.

Per superare eventuali avversità, l’estrattore di succo conta, poi, sulla funzione Reverse, che impedisce al motore di bloccarsi e, così facendo, la lavorazione prosegue. Insomma, se il macchinario dovesse interrompersi a causa della eccessiva quantità introdotta nel tubo d’inserimento è possibile invertire il senso di rotazione cliccando l’apposito interruttore disposto nella parte bassa. Comunque lascia all’utilizzatore ampia libertà, visto che la relativa imboccatura ospita fino ad alimenti con diametro da 7,5 cm. Sia il contenitore dell’estrattore di succo sia quello predisposto per gli scarti ospita al massimo un litro di polpa.

Potenza da 150 a 220 watt

La potenza dei modelli SLW04, SLW05 e CEN01 arriva ai 150 watt, mentre nel modello SLW03 si spinge ai 220 watt. Come giri del motore invece compiono 65 giri al minuto, senza emettere particolare rumore: il motore DC risulta decisamente silenzioso. L’estrattore Bialetti è coperto da garanzia biennale a partire dalla data di consegna. In generale, una gamma a prezzi decisamente vantaggiosi, che prepara in maniera più che soddisfacente salutari succhi di frutta e/o di verdura. Una volta concluso l’uso, bisogna estrarre tutti gli accessori e passare alla pulizia dei vari componenti, eccetto il corpo motore. La procedura richiede solamente acqua tiepida e normali detergenti, facilmente reperibili nel negozietto sotto casa o presso i centri commerciali, a condizione che abbiano un basso concentrato alcalino.

Incluso nella confezione un pratico spazzolino con le setole che agevolano la pulizia del filtro, rimuovendo ogni residuo rimasto dopo la spremitura, in grado di raggiungere anche gli angoli più remoti, ideale per conservare l’apparecchio in buono stato. Onde evitare spiacevoli imprevisti, sconsigliamo l’impiego di spugne abrasive o metalliche perché in grado di danneggiare i componenti ed è altrettanto indicato non lavare mai gli accessori in lavastoviglie. I pezzi in plastica che presentano macchie in seguito alla lavorazione di alcuni alimenti coloranti (es. i pomodori, gli aranci e le fragole) possono essere smacchiate lasciando passare un batuffolo immerso in olio di semi o di oliva. Ad asciugatura completato, l’estrattore di succo va assemblato e riposto in una zona asciutta.

Libretto di istruzioni con ricettario

Nel novero degli accessori Slow Juicer Red Bialetti lascia anche posto a un ricettario per preparare estratti sempre nuovi, sempre sfiziosi, inclusi nelle ultime pagine del libretto di istruzioni. Tra le tante ricette illustrate estratti al pompelmo, a base di papaya, al kiwi, latte di mais e mandorle, al melograno, al cetriolo, nonché la marmellata di uva, il succo di pomodoro, la zuppa di mais e il succo di spinaci, tutte gustose preparazioni realizzabili immediatamente.

Cercate qualche informazione aggiuntiva sui prodotti in vendita o in particolare sull’estrattore Bialetti? Oppure avete hai già acquistato e desiderate lasciare una vostra opinione personale? Inserite pure il vostro commento qui sotto: sarà interessante sia per noi sia per gli altri utenti prenderne visione, positivo o negativo che sia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *